I nuovi computer con Windows 8 non avranno il dual-boot con Linux.

E' una notizia che fa un pò scalpore ma è uno scenario che si avvererà quando si inizieranno  a vendere i nuovi pc con il bollino "Designed for Windows 8".

Essi necessiteranno di un chip, chiamato UEFI come viene spiegato qui  che farà da sostituto del BIOS con caratteristiche più evolute come prevenire l'installazione di software non certificato.
 

 
  Il pinguino è minacciato dal chip UEFI

Cosa significa questo?
Questa scelta di Microsoft non dovrebbe essere una politica commerciale - o almeno non dovrebbe - ma una soluzione contro i malware come roolkits e bootkits,  tipologie di malware che colpiscono un sistema alle radici e la cui unica soluzione è la formattazione totale.  
Un chip UEFI con boot sicuro è in grado di prevenire l'infezione da parte di questi malware.

Si pensa che questo boot sicuro probabilmente avrà un'opzione per essere disabilitato.
Oggi come oggi se venisse usato un chip del genere un sistema alternativo come le distribuzioni Linux non potrebbe essere installato.

Ciò che preoccupa di più sono i notebook che verranno. Di solito i BIOS dei notebook hanno scarse funzionalità rispetto ai BIOS dei pc tradizionali.

Quindi un probabile UEFI su un notebook senza opzione di disabilitazione del safe boot può evitare il dual boot di Windows 8 con un altro sistema.

L'unica soluzione quindi sarebbe che i sistemi alternativi si dovranno adeguare e modificare.

Non resta che aspettare e vedere come si evolverà la situazione.
Share on Google Plus

About DeAndreon

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.

0 commenti:

Posta un commento

Visitato

COPYRIGHT PUNTO INFORMATICA 2015