Google Plus: la videorecensione!

Google Plus. Il nuovo social network di Google.






Ecco a voi la videorecensione by Punto Informatica!






Testo videorecensione:


Dopo 90 giorni di lavoro, da qualche giorno Google Plus è aperto al pubblico.
25 milioni. Sono gli utenti che si sono iscritti in 90 su questa piattaforma.
Google possiamo dire che ha utilizzato una buona tattica per attirare l'attenzione.
Durante lo sviluppo, Google Plus non essendo aperto al pubblico, l'ingresso era solo su invito. Per il web quindi era nata
grande curiosità e c'è stata gente che ha pagato per avere l'invito (addirittura aste su ebay).
In questo modo, la curiosità generata ha spinto le persone a registrarsi fino ad arrivare ai 25 milioni di utenti che conta oggi.

Ok, dopo aver raccontato un pò di storia su Google Plus, diamo uno sguardo a questo nuovo social network.
Preciso che io ero dentro prima dell'apertura su invito.

Apriamo Opera ed eccoci su Google.

Cosa notiamo. A destra abbiamo un Accedi. Entriamo in Google Plus inserendo email e password (se siete già registrati oppure registratevi).
Ma nel dettaglio, come funziona e quali sono le caratteristiche peculiari di Google Plus?

Profilo utente:

Una volta entrati su Google Plus si viene invitati a compilare il proprio profilo, con la biografia, gli studi, stato sentimentale e le esperienze lavorative,
Un pò pochi secondo me i dati possibili da immettere. Su Facebook abbiamo sport, interessi, filosifia di vita che descrivono
la personalità della persona.

Per il web avrete visto il tasto +1:

Il tasto +1 è la vera caratteristica distintiva di Google Plus. E’ in pratica la versione di Google del like di Facebook, ma con l’aggiunta – di non poco conto – di apparire anche all’interno delle ricerche effettuate su Google.it.

Tutti i contenuti su cui è stato cliccato +1 finiscono così elencati in una specifica pagina del profilo, oltre ad essere evidenziati agli amici al momento di una ricerca sul web.

Cerchie di amici:

Google Plus è una via di mezzo tra Facebook e Twitter.
Non è necessario chiedere l’amicizia a una persona e aspettare che questa accetti per vederla (sistema Facebook), bensì è possibile seguire una persona senza che ci sia la reciprocità (come Twitter).
Ogni utente inserisce i propri contatti in delle “cerchie” e quando si condivide un contenuto, Google Plus chiede con chi si vuole condividerlo: con tutti o solo con una cerchia specifica.

Stream:

Purtroppo qui Google pecca un pò. La funzione è simile al Condividi di Facebook ma a differenza di Facebook non è possibile pubblicare qualcosa su il profilo degli altri ma soltanto "taggarli" dalla home nello Stream.

Notifiche:

Una volta iscritti al social network le notifiche vengono inviate da Google attraverso tutta la serie di suoi servizi: Gmail, Google doc e altri.

Applicazioni:

Google Plus è giovane e solo da poco Google ha rilasciato le API, ovvero le librerie per lo sviluppo di applicazioni per Google Plus.
Cosa che mi fa piacere è vedere che Google ha messo in evidenzia i Giochi. Troviamo Agry Birds e altri.

La chat fino a ieri pensavo che non esistesse. Poi guardando a sinistra noto una colonna che sembra una chat. Ed è la chat.
Chi si ricorda google Buzz? O la chat a sinistra su Gmail? Ebbene sembra che google abbia utilizzato quella.
Ma se pensate che è la stessa vi sbagliate. E' possibile avviare conversazioni vocali e videochiamante nonchè chat di gruppo.
Le due grandi novità:
Eccoci qui alle novità più succulente di Google Plus. I videoritrovi e le videochiamate verso smartphone.
Con i videoritrovi è possibile trasmettere il proprio flusso video ed essere seguiti da un numero illimitato di utenti.
Abbiamo quindi una specie di webtv fai da te.
Solo altre 9 persone potranno a loro volta trasmettere il segnale video.
Al momento solo pochi utenti possono essere seguiti da un numero illimitato di persone perchè è ancora in test. Per Google questo sarà il cavallo di battaglia di Google Plus.

Le chiamate verso gli smartphone che hanno l'applicazione Google Plus (per Android e a breve anche per IPhone.).
La parte più interessante è che i videoritrovi si potranno seguire anche su smartphone.

Insomma Google ha dichiarato guerra a Facebook.
Facebook è ormai avviato e con oltre mezzo miliardo di persone. Google invece ha una marea di strumenti che offre gratuitamente come Gmail, Chrome, Android, Docs ecc...
Non resta che da seguire questa nuova guerra scatenata su internet, ovvero la guerra dei social network.

Posta un commento

0 Commenti